CARABINIERI

Controlli incrociati nelle ricerche del pensionato scomparso a Racalmuto

RACALMUTO. Sono state acquisite tutte le registrazioni delle telecamere di video sorveglianza e di alcuni impianti privati. È stata formalizzata istanza alle Ferrovie dello Stato per poter visionare e acquisire i video delle telecamere poste a presidio di alcune stazioni ferroviarie dell’Agrigentino, ma si stanno facendo anche delle verifiche negli aeroporti di Catania e di Palermo. L’attività di intelligence dei carabinieri della compagnia di Canicattì non sta lasciando nulla al caso.

Il piano provinciale di ricerche persone scomparse s’è concluso da sei giorni, ma questo non significa che i carabinieri abbiano smesso di cercare il pensionato sessantaduenne Giuseppe Alaimo. Il racalmutese viene, adesso, cercato in un altro modo: con un’autentica e tradizionale attività investigativa. Il riserbo è, naturalmente, categorico. Pare però che l’inchiesta – condotta su un fronte di trecentosessanta gradi – si stia concentrando anche sull’acquisizione di determinati documenti. Tutto quello che riguarda Giuseppe Alaimo, di fatto, i carabinieri lo stanno acquisendo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X