GUARDIA DI FINANZA

Gestione della piscina di Caltanissetta, evasione da 3,5 milioni per 4 società e associazioni

di

CALTANISSETTA. Maxi evasione fiscale da circa 3,5 milioni di euro per due società e due associazioni sportive che hanno gestito la piscina comunale di Caltanissetta.

La guardia di finanza ha inoltre individuato 206 lavoratori irregolari e 26 in nero assunti dal 2011 al 2016 dalle società e associazioni riconducibili alla gestione della piscina comunale.

I finanzieri hanno analizzato la scarsa documentazione contabile e hanno riesaminato i conti delle società e ricostruito tutti i rapporti commerciali. Sono state inoltre approfondite le singole operazioni ed incrociati i dati delle fatture, ricostruendo l’intero ciclo aziendale.

Sono stati effettuati gli accertamenti bancari sui conti correnti delle associazioni sportive che godono di tassazione ed obblighi fiscali limitati rispetto ai normali contribuenti. È stato così possibile accertare che le società siano state create per nascondere al fisco i redditi conseguiti.

I dipendenti irregolari anche se inquadrati con il sistema del co.co. erano di fatto impiegati come normali lavoratori dipendenti, con un conseguente evidente risparmio “illecito”.

Sono state denunciate quattro persone per utilizzo di dichiarazione infedele, omessa dichiarazione ed occultamento e distruzione di documentazione contabile. È stato ricostruito un giro d’affari milionario, attraverso il quale sono stati sottratti al fisco circa 3,5 milioni di euro tra imposte dirette, Iva e Irap.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X