CARABINIERI

Nascondevano armi nell'ovile, arrestati due pastori a Gela

GELA. Arrestati dai carabinieri, a Gela, due pastori che nei loro ovili, in contrada "Piana del Signore", tra pecore, ricotta e formaggio, nascondevano due pistole, un fucile e numerose cartucce di vario calibro. Si tratta di due fratelli, di 38 e di 31 anni, entrambi gelesi, con precedenti penali. Sono accusati di detenzione abusiva di armi e munizioni e di ricettazione.

In un terreno a loro disposizione, in cui gestivano alcuni ovili e una casa rurale, nascondevano una pistola calibro 7,65 con matricola cancellata e una di fattura artigianale, una "doppietta» da caccia calibro 12, anche questa con matricola limata, nonché un’impugnatura per fucile automatico e decine di cartucce.

L’operazione è stata eseguita dagli uomini della reparto territoriale di Gela con il supporto dei militari dello "squadrone eliportato cacciatori-Sicilia». Le armi sequestrate sono state inviate al reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri di Messina per le opportune perizie balistiche al fine di accertare se sono state usate in precedenti episodi delittuosi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X