GUARDIA DI FINANZA

Frode fiscale, sequestrati beni per 650 mila euro a un'impresa di Gela

di

GELA. Un’impresa di Gela operante nel settore della meccanica generale avrebbe frodato il fisco omettendo ricavi per 650 mila euro grazie ad un giro di fatture false emesse da altri quattro imprenditori compiacenti.

E’ quanto hanno scoperto gli uomini della Guardia di Finanza di Gela, al comando del capitano Massimo Devito, che su disposizione della Procura di Gela, guidata dal procuratore capo Fernando Asaro, hanno proceduto al sequestro di beni per un valore equivalente all’importo evaso. I sigilli sono scattati per due immobili e quattro terreni per un valore pari a circa 400 mila euro e su alcuni conti correnti bancari, carte prepagate e titoli oltre che denaro in contante per un valore di oltre 250 mila euro.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X