CALTANISSETTA

Via Puccini, vertice in questura: si va verso lo sgombero coatto

di

CALTANISSETTA. La sorte delle famiglie di via Puccini alle quali era stato intimato di abbandonare le case nel giugno 2017 passerà al vaglio di una riunione in questura fissata per martedì con Comune, Iacp e gli esponenti di tutte le forze di polizia operanti sul territorio. Il cerchio oramai si stringe. Verosimilmente verrà stabilito un piano che dovrebbe portare allo sgombero coatto di 54 nuclei familiari (10 hanno già lasciato gli alloggi trovando sistemazione a Santa Barbara) rimasti in cinque palazzine dichiarate pericolanti già nell’inverno 2016 dopo una relazione di docenti dell’università di Catania. E pare che in una delle palazzine si sia verificato una occupazione abusiva di alloggi.

Dei 64 appartamenti, ventisette sono stati riscattati dagli inquilini che sono così diventati proprietari. E paradossalmente si parla adesso di sgomberi coatti mentre gli interessati sono pronti a recarsi in studi notarili del capoluogo per firmare l’atto di acquisto di abitazioni grazie ai finanziamenti della Regione. La situazione è drammatica e fino ad oggi tutti gli appelli a lasciare libere le case pericolanti sono rimasti inascoltati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X