GUARDIA DI FINANZA

Fatture false ed evasione fiscale a Gela, otto denunce e sequestro da 250 mila euro

di

Un giro di fatture false è stato scoperto dalla guardia di finanza di Caltanissetta. Nel mirino dei finanzieri sono finiti otto amministratori di società gelesi che avrebbero emesso fatture per oltre 600 mila euro.

In questo modo avrebbero sottratto al fisco ingenti introiti. I finanzieri di Caltanissetta hanno denunciato otto persone e sequestrato circa 250 mila euro.

La procura della Repubblica di Gela ha richiesto ed ottenuto dal gip presso il tribunale di Gela, un decreto di sequestro preventivo di denaro contante ed immobili nella disponibilità degli amministratori di otto per l’importo equivalente alle imposte evase.

L’attività di indagine è stata avviata da una verifica fiscale nei confronti di una società sconosciuta al fisco ed operante nel settore degli impianti elettrici ed attraverso l’analisi dell’esigua documentazione contabile rinvenuta, operato il riesame dei conti delle società e ricostruito tutti i rapporti commerciali.

Sono state passate al setaccio tutte le operazioni di compravendita, incrociando i dati delle fatture, le fiamme gialle hanno ricostruito l’intero ciclo aziendale e i rapporti con altri operatori economici. In particolare uno degli amministratori è indagato per occultamento e distruzione di documentazione contabile ed emissione di fatture false, gli altri sette per l'utilizzo delle fatture false.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X