COMUNE

Gela, mozione di sfiducia al sindaco: dodici le "accuse" a Messinese

di
Comune Gela sfiducia sindaco, Caltanissetta, Politica
Domenico Messinese, sindaco di Gela

Dopo la presentazione della mozione di sfiducia, l’estate gelese si surriscalda sempre più. Riflettori puntati sul 7 settembre, giorno in cui la mozione approderà in consiglio comunale e si scoprirà a che punto i consiglieri comunali di Gela che hanno sottoscritto il documento, sono veramente disposti a mollare la poltrona e a sfiduciare il sindaco Messinese e la sua giunta, oppure anche questa volta si è trattato solo di uno slogan. La preoccupazione c’è fra chi è favorevole a mandare a casa il sindaco, considerato che si tratta della terza mozione che viene presentata nell’arco di un anno.

La sfiducia dovrà essere votata almeno da 20 consiglieri su 30. Il documento depositato porta la firma di 21 consiglieri. Bocche cucite da parte sia del fronte del si che del no. Sembra che ogni gruppo politico, o singolo consigliere, attenda le mosse degli altri. Il fronte del sì, è tuttavia compatto nell’affermare che «bisogna guardare solo ed esclusivamente agli interessi generali e collettivi della nostra comunità, per scrivere anticipatamente la parola fine a questa disastrosa sindacatura».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X