LA STORIA

Violano la mail di un agricoltore e chiedono sei soldi, svelata una truffa a Gela

«Ho un problema urgente a spiegarti, contattami tramite e-mail, con discrezione, perché io sono disponibile sul mio portatile, spero sentirti presto. Aspetto tue notizie».

E’ il testo contenuto in oltre mille mail partite dall’account personale di un agronomo di Gela, Piero Lo Nigro, dirigente regionale del Psi, violato oggi da hacker che ne hanno cambiato username e password nel tentativo di truffare denaro. A molti degli amici di Lo Nigro in rubrica, sono stati chiesti soldi «in prestito» adducendo come scusa che l’agronomo socialista si trovava in difficoltà durante un viaggio d’affari andato male e aveva bisogno di un prestito di 700-800 euro da inviargli tramite bonifico all’Iban indicato.

Lo Nigro, accortosi della violazione della sua mail e saputo delle richieste di denaro pervenute a molti amici che gli telefonavano, ha sporto denuncia alla polizia postale. A tutti ha cercato di far sapere tramite social network e giornali online che si trattava di una truffa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X