VERDETTO DELLA CASSAZIONE

Frana di via Gori a Caltanissetta, una condanna: reato prescritto per due imputati

di

Solo un colpevole per la frana assassina di via Gori, quella che nel gennaio di nove anni fa ha ucciso il trentacinquenne Santo Notarrigo e il diciannovenne Felice Baldi.

Ora, in Cassazione, per un ex dirigente e un funzionario comunale le contestazioni sono cadute nel vuoto perché è trascorso troppo tempo.  Non, invece, per un un tecnico: lui responsabile di omicidio colposo plurimo e disastro colposo era e colpevole resta.

Così ha sancito la quarta sezione penale della Suprema Corte, nei confronti dell’ex dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, Armando Amico per il quale è stata dichiarata la prescrizione a fronte di una condanna, in appello, a un anno e 8 mesi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X