IN CATTEDRALE

Festa di San Michele, l'omelia appassionata di Russotto: "Diavolo da combattere è l'indifferenza"

di
discorso Mario Russotto, festa san michele caltanissetta, Caltanissetta, Cronaca

Appassionata come non mai e ricca di significati l’omelia del vescovo Mario Russotto nel pontificale di San Michele in una Cattedrale gremita di fedeli. Presente anche il ministro Alfredo Bonisoli.

«Quattro – ha detto il vescovo – i grandi peccati dei nisseni: la non identità, la non appartenenza, il non amore, la miopia. La nissenità è scomparsa e non certamente per causa dei nostri fratelli immigrati che come noi e come i nostri giovani cercano di fuggire dalla miseria, dalla povertà e dalle guerre. Cosa chiedere a San Michele? Di diventare combattenti ma non individuando nemici esterni a noi. Il diavolo da combattere è dentro di noi: è il nostro disincanto, la nostra indifferenza, la nostra rassegnazione, la disperazione".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X