Gela, pochi fondi nell'Accordo di programma: monta la protesta

di

C’è chi esulta a Gela per l’approvazione dell’Accordo di programma e chi sostiene che è stato compiuto un vero e proprio delitto.

Al centro della querelle l’ammontare dei finanziamenti ottenuti. In tutto 25 milioni di euro destinati a 23 comuni appartenenti a quattro diverse province (Caltanissetta, Agrigento, Ragusa e Catania) e considerati una vera e propria elemosina.

A parlare di delitto commesso nei confronti di un’intera collettività sono i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Maurizio Castania.

L’articolo completo nell’edizione Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X