L'INDAGINE

Acquistavano auto in leasing e le portavano in Italia per reimmatricolarle: denunciati due nisseni

Acquistavano in leasing auto di grossa cilindrata e le portavano in Italia per reimmatricolarle. Così facendo pagavano solo le prime rate del leasing per poi tornare in Sicilia, in questo caso a Caltanissetta, dove dopo aver reimmatricolato il mezzo ne diventavano proprietari.

L’indagine era partita mesi fa dopo la circostanziata denuncia di una finanziaria di un paese del Nord Europa dove si faceva esplicito riferimento ad episodi che coinvolgevano automobilisti nisseni.

Il "trucco" è stato scoperto dalla polizia stradale che ha indagato assieme all’Interpol. Per due nisseni è scattata la denuncia per appropriazione indebita; anche i veicoli sono stati sottoposti sottoposti a sequestro: sono auto, Audi e Bmw, dai costi notevoli.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X