PADRE E FIGLIO

Truffa a Caltanissetta, finti avvocati chiedevano soldi per evitare l'arresto dei congiunti: denunciati

Si fingevano avvocati per truffare le persone. Con questa accusa la polizia ha denunciato a Caltanissetta due pregiudicati napoletani, padre e figlio di 68 e 43 anni.

Si presentavano come legali ad alcuni anziani fingendosi di essere stati incaricati di risolvere controversie giudiziarie, in particolare finti incidenti stradali in cui affermavano sarebbe stato coinvolto il figlio o la figlia della vittima del raggiro.

In questo modo chiedevano l'immediata consegna di somme di denaro per evitarne l'arresto. A chiamare gli agenti è stata una pensionata.

I due sono stati trovati in un albergo a Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X