TRIBUNALE

Aggredì madre e fratello a San Cataldo, inflitti due anni e quattro mesi

di

Condannato il presunto figlio e fratello violento di San Cataldo. Lui che, ancora una volta, nel novembre scorso è stato arrestato per avere aggredito la madre e il fratello. Ma sarebbe un copione per lui già visto e rivisto altre volte.

Ora ne è uscito con l’affermazione di colpevolezza sancita con mano pesante dal giudice in questo primo grado del giudizio.

È stata di 2 anni e 4 mesi la condanna inflitta al trentaseienne sancataldese Giuseppe La Mantia finito in giudizio per rispondere di maltrattamenti in famiglia. Pena severa che rappresenta esattamente il doppio rispetto ai quattordici mesi che sono stati sollecitati dall’accusa.

Così si è chiuso il processo celebrato con rito abbreviato al cospetto del giudice Giulia Calafiore. Con l’imputato (assistito dall’avvocatessa Maria La Ganga Ciciritto) che era e rimane in una cella del carcere Malaspina.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X