IL CASO

Caltanissetta, proteste per il trasporto ai disabili: "Servizio inadeguato"

di
Il sindaco incontra Vetriolo

CALTANISSETTA. Protestano i genitori dei disabili un tempo assistiti dal Consorzio Siciliano Riabilitazione (Csr) che garantiva trasporto e terapia. Il servizio - relativamente al trasporto - è stato momentaneamente assegnato alla Scat che non riesce, secondo i genitori, ad assicurare il trasporto dei trentadue disabili. Al massimo, sostengono, quindici persone al giorno. La vicenda però avrà una eco oggi a Palazzo del Carmine dove il sindaco incontrerà il procuratore del Csr Calogero Vetriolo. L'ente sollecita il pagamento di fatture per il servizio reso gli ultimi due anni (2012 e 2013) per un ammontare complessivo di 54mila euro. «Ci accontentiamo anche della metà di quanto ci spetta - ha spiegato Vetriolo - pur di chiudere definitivamente questa parentesi. In caso contrario siamo pronti ad avviare azioni legali». Il Csr, per venti anni, ha garantito l'assistenza ai disabili con il trasporto nei centri riabilitativi.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X