Massimo del Gf 10: "La mafia è bella"

Elogio shock alla criminalità italiana del concorrente pugliese del reality show durante la sua permanenza nella Casa del Gran Hermano, in Spagna

Palermo. “Tutto, palazzi, città, tutto”. Per Massimo Scattarella, concorrente del Grande Fratello 10, la mafia italiana è questo “famiglia, cuore”, un’altra cosa rispetto a quella messicana che è solo “droga per strada, gangster”.
Scattarella è un pugliese ed è stato espulso dal reality show di Mediaset per aver pronunciato una bestemmia. L’elogio alla mafia, invece, in diretta davanti al pubblico spagnolo, nei giorni in cui è stato ospite della trasmissione gemella iberica “Gran Hermano” era scivolato via senza che nessuno se ne accorgesse.
L’episodio risale a gennaio, ma è venuto alla ribalta ora grazie a un video pubblicato su Youtube. Parole che hanno provocato lo sconcerto di molti lettori che nelle ultime ore hanno scritto a redazioneweb@gds.it. Ne pubblichiamo alcune.
“Il capo dei capi è… bella mafia”, afferma con leggerezza unica il bodyguard barese. Una frase che fa tornare indietro con gli anni, al film "Mery per sempre". "La mafia è bella, la mafia è buona", diceva Natale il protagonista della pellicola di Marco Risi.
Francesco Benigno recitava, Massimo Scattarella no.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook