Cupo e vestito di un'armatura
Ben Affleck è il nuovo Batman

ROMA. Ben Affleck, novello Batman, in un nuovo costume (diverso rispetto alle prime foto), rigido, potenziato e imponente come un'armatura, molto simile a quello ideato dall'autore di Sin City, Frank Miller, che nel 1986 ha realizzato una versione cult dei fumetti sull'uomo pipistrello,  più cupo, violento, e "stagionato", nei quattro numeri de Il ritorno del cavaliere oscuro. È una delle chicche rivelate al Comic-Con, dal primo teaser trailer di Batman V Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder, secondo capitolo del reboot di Superman, dopo Man of Steel, in uscita a maggio 2016, che vedrà i due supereroi (interpretati da Affleck e Henry Cavill) dividere la scena. Insieme a loro ci sarà anche un'altra star DC Comics, Wonder Woman (nel ruolo c'è l'attrice israeliana Gal Gadot), della quale sempre ieri è stato svelato il look nel film,  davanti alla folla esultante che ha accolto il regista e gli attori. Sono spariti i classici colori della bandiera americana dal miniabito della supereroina, per una tenuta in colori bronzei e cuoio, con tanto di spada, tiara, tacchi e calzari. Il teaser, accolto da un'ovazione, svela Batman - Affleck su un tetto, nella classica notte buia e tempestosa. La prima cosa che vediamo di lui è la luce bianca intensa che gli viene dagli occhi, mentre accende l'enorme batsegnale che ha vicino. E subito, nel cielo, vediamo a mezz'aria Superman-Cavill, non proprio di buonumore, con gli occhi rossi della sua vista "laser". I due si guardano mentre prende forma il logo del film, creato con il simbolo di Batman che contiene quello di Superman. Snyder, tra gli applausi ha precisato subito che non avrebbe fatto parlare i suoi protagonisti, perchè non voleva che rivelassero nessun segreto. Così dopo avergli fatto prendere la loro dose di applausi il gruppo si è congedato: "Dobbiamo andare a finire il film". Qualcosa in più, su Batman V Superman, Snyder l'aveva detta a Usa Today a inizio luglio. Per lui aggiungere nella storia Batman e Wonder Woman rende il film "più di spessore, più denso e più epico". Per quanto si possa parlare di film sui supereroi "qui si tratta e di Batman e Superman - ha spiegato il regista - diciamoci la verità, non penso si possa avere molto di meglio". Curiosamente, anche se Snyder non ha mai fatto mistero dell'influenza di Miller sulla pellicola, il fumettista, scrittore e cineasta (che tornerà a ottobre nelle sale italiane con Sin City - Una donna per cui uccidere) ha rivelato sempre al Comic-Con di non essere mai stato contattato direttamente per Batman V Superman: "Potrebbero regalarmi una macchina - ha scherzato Miller, rispondendo a chi gli chiedesse cosa pensasse delle tante citazioni del suo lavoro nel film -. Ma come io posso aver ispirato altri, così anch'io ho tratto ispirazione per Batman da autori venuti prima di me. Spero solo che che stiano facendo (in Batman V Superman) qualcosa di buono". Sembrano superate anche le reazioni negative con cui i fans avevano accolto l'annuncio della scelta di Affleck per Batman. Ora nei commenti sul teaser ci sono quasi solo complimenti. "Il nuovo Batman - aveva detto Affleck - sarà in una versione più 'adulta' e più 'saggia' soprattutto nel modo in cui si raffronta al Superman di Henry Cavill".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook