"CAUSE NATURALI"

Caltanissetta, donna trovata morta in vasca: niente autopsia, domani i funerali

CALTANISSETTA. Non si farà all'ospedale Sant'Elia l'autopsia sul corpo della donna nissena trovata morta nella vasca da bagno. L'esame era stata paventata per chiarire definitivamente gli aspetti di un decesso che aveva alimentato il giallo. Si voleva capire se fosse stato il malore che l'aveva colpita a provocare la morte oppure la troppa acqua ingerita quando si trovava con la testa immersa nella vasca. Erano questi gli unici lati oscuri di un decesso le cui cause come è stato accertato dal medico legale sono assolutamente naturali. Sul corpo non sono state trovate tracce che potessero far pensare ad una morte causata da terzi e non sono stati segni d'effrazione nella porta di casa chiusa dall'interno. La poveretta si è sentita male proprio quando si stava immergendo nella vasca già piena d'acqua e adoperata come riserva idrica e priva di forze non ha nemmeno avuto il tempo di chiedere aiuto ai vicini.

La casalinga (G.M. le sue iniziali) aveva 58 anni e viveva da sola in via Saponaro la ripida stradina che collega via Dante con via Segneri a due passi da corso Umberto. L'allarme era scattato venerdì mattina quando un nipote aveva cercato ripetutamente di contattarla e non aveva ricevuto risposte, poi temendo il peggio aveva fatto intervenire i vigili del fuoco costretti a sfondare la porta d'ingresso. Poi la scoperta.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X