SICUREZZA

È partita l’operazione «Grande fratello» a Caltanissetta: installate le prime telecamere

di
È arrivata giovedì scorso la Commissione tecnica incaricata dal ministero dell’Interno che ha finanziato il progetto «Sicurezza per lo Sviluppo»

CALTANISSETTA. È partita l’operazione «Grande fratello» che si concluderà alla fine del mese di marzo. Ieri l’altro sono già state installate le prime telecamere di videosorveglianza che guarderanno la città da più angoli e nei luoghi ritenuti sensibili. Giovedì scorso in città è arrivata la Commissione tecnica incaricata dal ministero dell’Interno che ha finanziato il progetto «Sicurezza per lo Sviluppo» nell’ambito del Pon Sicurezza, stanziando 336.496,02 euro per piazzare gli occhi elettronici aperti 24 ore su 24 sulla città. Nella stessa giornata di giovedì sono state montate 14 telecamere in quattro dei 38 siti strategici di Caltanissetta, secondo quanto disposto dal progetto elaborato dal Viminale. In particolare i tecnici – affiancati dalla Polizia Municipale che avrà la gestione del «cervellone» attraverso il collegamento della videosorveglianza in un server impiantato al Comando – hanno collocato i sistemi di videosorveglianza in via Leone XIII nei pressi delle rotatorie antistanti il Comando provinciale dei carabinieri, all’incrocio con via Guastaferro, alla rotatoria di viale Luigi Monaco, in viale della Regione nei pressi dell’Istituto minerario «Sebastiano Mottura».

Altre postazioni saranno installate nei prossimi giorni. Complessivamente saranno 75 le telecamere – 60 fisse e 15 mobili – che offriranno una panoramica ad alta risoluzione di ciò che accade a tutte le ore del giorno sulle strade del capoluogo. Il sistema di videosorveglianza per adesso non è attivo; lo sarà quando saranno installate tutte le telecamere previste dal progetto sicurezza. Gli interventi per la installazione, degli impianti stilato dalla commissione del ministero insieme alla ditta appaltatrice, dovrebbero completarsi entro marzo. Come previsto presso il Comando dei vigili urbani sarà attivata la postazione dalla quale – attraverso decine di monitor – le strade saranno costantemente «vigilate».

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X