RITI PASQUALI

Settimana Santa, rinnovata la tradizione a Caltanissetta

di
Il capitano Francesco Riggio ha come consuetudine aperto ufficialmente le manifestazioni della Settimana Santa fra due ali di folla

CALTANISSETTA. Forse c'era meno gente degli anni precedenti ma la Real Maestranza ancora una volta ha dato davvero spettacolo con una processione caratterizzata dalla sobrietà, dalla compostezza e soprattutto dalla puntualità. La «tre giorni» più intensa della Settimana Santa è stata aperta nel solco della tradizione dall'imponente sfilata dei maestri d'arte guidata dal capitano Francesco Riggio, tornato dopo 36 anni a rivestire gli abiti della carica più ambita della Maestranza.

Per lui un giorno davvero speciale iniziato alle ore 8 con la visita dei bambini di due asili e proseguito fino al tardo pomeriggio. Riggio, a dispetto degli anni (76), è stato un capitano davvero degno della più antica manifestazione nissena. «Difficile - ha detto raggiante alla fine - fare paragoni. Trentasei anni fa ero soltanto padre felice, oggi sono nonno altrettanto felice. Certo il peso della fatica si sente ma è un peso che ho sopportato con piacere per riportare la serenità nella Maestranza. Dopo la morte di mio fratello Gaetano ero indeciso se accettare o meno, alla fine ho fatto la scelta migliore e mi auguro che i giovani si avvicinino alla Maestranza. Sono loro il futuro della manifestazione».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X