SETTEFARINE

La lenta agonia del mercato settimanale di Gela

di
Negli ultimi mesi si è notevolmente ridotto il numero di ambulanti che montano le loro bancarelle: «La crisi si sente, questa zona è distante dal centro»

GELA. Gli ambulanti del mercato settimanale sempre più in crisi. Negli ultimi mesi, si è notevolmente ridotto il numero di esercenti che, settimanalmente, montano le loro bancarelle nell’area di Settefarine. “Questa zona – spiega Gaetano Lacanea – ha sempre prodotto disagi ai clienti. E’ troppo distante dal centro cittadino e mancano collegamenti efficienti.

Un problema che, fin dall’inizio, abbiamo esposto anche all’amministrazione comunale. Nessuno, però, ci ha ascoltati e, adesso, le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti”. La crisi degli ambulanti sta esplodendo in un periodo piuttosto delicato. La gara per individuare una nuova area mercatale non ha sortito effetti. Le due aziende partecipanti, alla fine, non avevano a disposizione spazi conformi alle indicazioni inserite nell’avviso pubblico. Insomma, non avrebbero potuto ospitare le bancarelle settimanali. Adesso, i tecnici di Palazzo di Città sono in cerca di una soluzione. “E’ difficile trovare un’area, pubblica o privata – spiega il sindaco Angelo Fasulo – gli uffici stanno lavorando. Sicuramente, dopo i rilievi effettuati, quella di Marchitello non è risultata idonea”.

 

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook