DIA

Mafia, sequestrati beni per un milione a un gelese

Una attività di commercio all'ingrosso di frutta ed ortaggi, risultata originata dal reinvestimento di proventi illeciti

GELA. La Dia di Caltanissetta ha sequestrato quote e  compendio aziendale di una società di Gela (CL), per un valore di circa un milione di euro, che sarebbero di Claudio Domicoli, 38 anni, mafioso ed estorsore di Gela, condannato con sentenza dalla Corte d'Appello
divenuta irrevocabile nel 2010, per  mafia, usura ed estorsione. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Caltanissetta.

Gli accertamenti della Direzione distrettuale antimafia per la ricostruzione della capacità reddituale di Domicoli in relazione agli investimenti effettuati - dice la Dia - hanno consentito di rilevare l'acquisizione, tramite l'interposizione fittizia di familiari, di una attività di commercio all'ingrosso di frutta ed ortaggi, risultata originata dal reinvestimento di proventi illeciti. Oggetto del provvedimento sono quote e compendio aziendale di una società sedente a Gela (CL), per un valore di circa un milione di euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X