COMUNE

Caltanissetta, per i precari crescono le ore di lavoro

di

CALTANISSETTA. Dal primo gennaio tutti i lavoratori precari dipendenti del Comune, a tempo determinato e indeterminato passeranno dagli attuali 28 a 32 due ore lavorative alla settimana. Lo ha deliberato la giunta nell' ultima recente seduta che ha preso in esame l' argomento relativo ai lavoratori precari ex Asu e Puc del comune in relazione alla legge regionale che prevede la stabilizzazione del personale in scadenza con un contratto di prosecuzione del rapporto di lavoro fino al mese di dicembre del 2016.

Attualmente al comune sono presente due tipologie di lavoratori: gli ex Asu (attività socialmente utile) alcuni dei quali sono già a tempo indeterminato e lavoratori Puc (progetti di utilità collettiva peri quali è stata avviata da diverso tempo all' amministrazione una richiesta formale al di attivazione delle procedure di stabilizzazione.Una richiesta di fatto rimasta al palo. Attualmente il bacino comprende 33 lavora tori Puc di categoria C e cinque di categoria D (carriera direttiva) e sei lavoratori Asu sempre di categoria C (funzionari amministrativi). Secondo le direttive a suo tempo emanate dalla Regione il comune doveva prorogare il contratto dei precari fino al mese di dicembre del 2016. Una delibera, approvata a suo tempo dall' amministrazione, nell' ambito del documento di programmazione del fabbisogno del personale, prevedeva la stabilizzazione di tutto il personale precario, il cui provvedimento però restava sempre subordinato al finanziamento della Regione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X