RELIGIONE

Caltanissetta, nuovi locali per le attività alla Provvidenza

di

CALTANISSETTA. Ci sono voluti otto anni per acquisire alla proprietà della chiesa un immobile fatiscente e trasformato, grazie all'8 per 1000 (donati con la dichiarazione dei redditi) un ambiente vivibile destinato ad attività parrocchiali e, forse, ad accoglienza temporanea di profughi. Alla Provvidenza i residenti si apprestano a vivere un momento di festa grazie all'inaugurazione dei locali adiacenti alla chiesa.

Alla cerimonia domani pomeriggio interverrà il vescovo Mario Russotto che dopo la messa (ore 17,30) benedirà la nuova struttura che verrà quindi consegnata alla comunità parrocchiali. Si tratta di locali a due piani (150 metri quadrati in tutto) con ingresso da via Goldoni attaccati alla chiesa abbandonati un trentennio. I proprietari - una famiglia nissena - si erano trasferiti a Charleroi in Belgio.

L'immobile è stato ristrutturato nei tempi previsto dalla Fidel Costruzioni, direttore dei lavori l'ingegnere Salvatore Andaloro. «Si conclude con la fine dei lavori - ha spiegato in una nota don Giuseppe La Placa, vicario generale della diocesi un lungo periodo che ha avuto un travagliato iter burocratico durato oltre otto anni e che ha tenuto impegnati il vescovo e gli uffici della Curia nell ricerca ala soluzione che si sono susseguiti tra cui l'unificazione della proprietà del fabbricato. È stato necessario coinvolgere il consolato italiano di Charleroi per definire la donazione dell'immobile oggetto dei lavori. Il fabbricato - prosegue la nota - negli ultimi ani ha causato molti problemi alla chiesa della Provvidenza per le continue infiltrazioni di acqua piovana».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook