VIA MIMIANI

Aggredite e ferite da un rapinatore, due donne di San Cataldo in ospedale

di

SAN CATALDO. Maldestro, impacciato e sprovveduto. Un rapinatore improvvisato al punto tale da ferire due donne di San Cataldo finite poi in ospedale. L'identikit, semplicemente reale non impietoso, è del delinquente che a tarda sera ha preso di mira una pensionata di sancataldese. Finendo poi per ferirla, così come pure una giovane vicina di casa intervenuta in soccorso di lei.

E dopo avere pure spedito le due malcapitate in ospedale con la sua azione goffa e frenetica, l'uomo è stato costretto a fuggire con un pugno di mosche tra le mani.

L'azione, solo vagamente sul modello «Arancia meccanica», è stata messa a segno dopo le otto di sera a San Cataldo. In via Mimiani in particolare. Lì il rapinatore, che probabilmente ha seguito per un po' in strada una settantaseienne, ha atteso che la stessa arrivasse davanti il portone di casa.

É in quel frangente che è entrato in azione cogliendola di sorpresa. L'ha assalita alle spalle tentando di spingerla con decisione dentro il portone. Con frenesia per evitare che qualcuno potesse vedere.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X