LA TRAGEDIA

Maltempo, era andato a vedere la squadra del cuore l'uomo di Campofranco morto

di

CAMPOFRANCO. La gioia per la vittoria annientata dalla disgrazia. Il ritorno a casa di una comitiva di tifosi sconvolto da una morte assurda. La notizia della scomparsa di Giovanni Mazzara è piombata su Campofranco riempiendo con il suo pesante carico le strade e le piazze vuote in una domenica di pioggia e nebbia. Un susseguirsi di notizie incerte e frammentarie ha cominciato a circolare nelle prime ore della sera. Poi la conferma. E Campofranco è stata definitivamente avvolta da una cappa di tristezza e dolore.

Giovanni Mazzara lo conoscevano tutti, come è normale che accada in un paesino di poche migliaia di abitanti. Una vita da piccolo imprenditore edile. Dapprima in Sicilia, poi una lunga parentesi a Milano. Conquistata la pensione, aveva deciso di stabilirsi per sempre nella sua amatissima Campofranco. Con lui, onnipresente, la moglie Maria. Una coppia affiatata e dalla cui unione sono nati tre figli: Mariangela, Salvatore e Giuseppe.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X