IL CASO

Caltanissetta, sfratti a S. Barbara: Comune e Caritas mobilitati

di

CALTANISSETTA. Comune e Caritas insieme per fronteggiare quella che fra qualche mese potrebbe diventare una vera e propria emergenza abitativa e sociale. L’ente locale ha stanziato 35 mila euro e stessa cifra mette a disposizione l’organismo diocesano diretto da don Michele Quattrocchi; sono soldi destinati alle famiglie che dovrebbero lasciare gli alloggi Iacp occupati abusivamente.

Un aiuto ancorché minimo per agevolare l’affitto della casa allorché scatteranno le ordinanze di sgombero di 120 alloggi nel capoluogo, cento dei quali nel solo villaggio Santa Barbara. Gli sfratti, in verità, dovevano essere eseguiti già tre anni orsono ma dopo una riunione in Prefettura era stato deciso di rinviarli per le possibili ripercussioni che avrebbero potuto avere nell’ordine pubblico.

In teoria spetterebbe al sindaco spiccare i provvedimenti o alla magistratura alla quale fa sistematicamente ricorso l’Istituto Case Popolari per ottenere sentenze che arrivano dopo anni. I tempi della giustizia civile sono questi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook