IL PREMIO

Gara di greco antico, vince a Gela uno studente di Urbino

di

ENNA. E' Marco Pernarella del liceo classico di Urbino il vincitore della decima edizione di Agòn 2017, la gara nazionale di Greco Antico dedicata ad Eschilo organizzata dal liceo classico con Eni.

Il giovane liceale di Urbino ha tradotto con originalità i primi 31 versi del prologo dell'Agamennone di Eschilo.

Un lavoro apprezzato all'unanimità dalla commissione presieduta da Giuseppina Basta Donzella dell'Università di Catania e composta dalle docenti del Liceo Classico Lella Oresti, Laura Cannilla Rita Salvo, Concetta Massaro, Diana Antonuccio, Grazia Scuderi, Alba Spoto e Maria Concetta Goldini.

Si sono fatti onore gli studenti siciliani che hanno piazzato le loro bandiere sul secondo posto con Daniela Di Fede del Liceo classico di Agrigento e sul terzo conquistato da Giada Tomasello del Liceo classico di Adrano.

Ai vincitori sono andati premi in denaro pari a mille, 700 e 500 euro consegnati dal preside Gioacchino Pellitteri, dall'ing. Luigi Ciarrocchi dirigente Eni e dal presidente della Raffineria di Gela, Maurizio Maffei.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X