TRIBUNALE

"Truffa, ricettazione e spaccio di droga", chiesti 27 rinvii a giudizio a Riesi

di

CALTANISSETTA. Lei, ospite di una casa di riposo e pure interdetta, risultava sulla carta l'intestataria di una potente Audi A3 sport black. É uno dei casi più paradossali, più eclatanti, al centro di una maxi inchiesta a carico di un piccolo esercito d'indagati – a vario titolo per droga, truffa e ricettazione - che ieri è approdata al cospetto del gup.

Allo stesso giudice, ieri, il fratello della 66enne di Riesi ignara vittima dell'imbroglio - nella veste di tutore della sorella (assistito dall'avvocato Giovanni Maggio) - ha chiesto di costituirsi parte civile.

In particolare nei confronti di cinque tra 27 destinatari di richiesta di rinvio a giudizio. I cinque sono tirati in ballo per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X