SENTENZA

Il palazzo non era pericolante: assolti in 43 a Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. Tanto rumore per nulla. E non per rifare il verso a William Shakespeare, ma perché alla fine il processo, altisonante nei numeri per via dei tantissimi coinvolgimenti, s’è infranto contro uno scoglio insormontabile: il vaglio del giudice. E il passaggio in aula, ad oltre quattro anni dai fatti contestati, ha fatto svanire d’improvviso le contestazioni nei confronti di un piccolo esercito di accusati. Cancellando anche precedenti condanne.

Sì perché sono cadute le accuse per qualcosa come 43 imputati (uno dei quali nel frattempo è deceduto) proprietari di uno stabile ritenuto a rischio… che a rischio non era. Un palazzone di via Tenente Lilly Bennardo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X