CAPITANERIA DI PORTO

Sequestrati 170 chili di pesce senza tracciabilità a Gela

GELA. Circa 170 kg di pesce e due autocarri sono stati sequestrati a Gela dai militari della capitaneria di porto nell’ambito di una operazione a tutela delle norme igienico-sanitarie e contro l’abusivismo commerciale. Quasi 120 kg dei prodotti ittici sequestrati (triglie, pannocchie, boga, totani, sgombri e ghiozzi) non disponevano di alcuna tracciabilità sulla loro provenienza mentre le dimensioni del restante pescato non raggiungevano le misure minime stabilite dalla legge.

Il pesce è stato destinato alla distruzione in quanto dichiarato dal servizio di veterinaria della Asp di Gela «non idoneo al consumo umano». I proprietari (un venditore ambulante e un grossista) sono stati multati per un totale di 11 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X