LO SCIOPERO

Netturbini senza stipendio a Gela, sospesa la raccolta dei rifiuti

di

GELA. Gela ieri mattina si è svegliata colma di rifiuti per via dello stato di agitazione proclamato dai lavoratori della Tekra, l’azienda campana che ha in appalto in città la gestione e la raccolta dei rifiuti. Uno sciopero improvviso che ha colto tutti di sorpresa e legato al mancato pagamento da parte della Tekra delle mensilità di gennaio e febbraio e soprattutto legato all’annunciato licenziamento di 20 operai che andrebbero ad aggiungersi ai 19 già licenziati nel mese di febbraio.

Le maestranze hanno incrociato le braccia per tutta la giornata di ieri e intendono ad andare avanti anche nei prossimi giorni, fino a quando non saranno saldate le mensilità arretrate. I dipendenti, hanno protestato con nutriti picchetti agli ingressi del Municipio e del loro cantiere.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X