IGIENE PUBBLICA

Senza stipendio da tre mesi, protestano i netturbini di Niscemi

di

Non percepiscono lo stipendio da tre mesi, i netturbini protestano davanti il Palazzo di città. Sono esasperati gli operai impegnati nel servizio di raccolta dei rifiuti a Niscemi, tre mensilità non pagate e l’impossibilità di far fronte alle necessità della famiglia.

Stipendi che vengono elargiti a singhiozzo e con acconti di duecento o al massimo trecento euro, questa la motivazione che ha spinto ieri i 15 operai della Meco.gest e i 15 dell’azienda Ambiente Italia, ditte subappaltatrici della Tekra, a organizzare un sit-in di fronte il Comune per chiedere al primo cittadino le ragioni dei mancati pagamenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X