DISAGI PER I FEDELI

L’antico convento di Caltanissetta è inagibile: cedimenti strutturali a causa di una tromba d'aria

di

Non sarà Santa Maria degli Angeli, prima parrocchia di Caltanissetta oggi trasformata in auditorium, ad ospitare per il secondo anno consecutivo gli eventi liturgici legati alla commemorazione dei defunti. Ai nisseni che a migliaia che si recheranno al camposanto per la ricorrenza non verrà offerta l’opportunità di visitare anche l’annesso convento dei Frati Minori Riservato fruibile solo nel pianoterra.

La Soprintendenza è stata costretta a negare l’autorizzazione per l’utilizzo della chiesa rimasta danneggiata mesi addietro da una tromba d’aria. I riti religiosi pertanto sono stati spostati all’interno del cimitero.

Il 2 novembre, commemorazione dei fedeli defunti, sono in calendario tre messe davanti la monumentale cappella Testasecca di proprietà comunale ma chiusa al pubblico perché pericolante.

L’articolo completo nell’edizione Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X