stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio La Sancataldese ferma sull'1-1 la capolista Catania, pari esterni per Sant'Agata e Ragusa
SERIE D

La Sancataldese ferma sull'1-1 la capolista Catania, pari esterni per Sant'Agata e Ragusa

Serie D, Caltanissetta, Calcio
Il gol del Catania: la palla ha superato la linea (foto dalla pagina Facebook del Catania Ssd)

Grande prestazione della Sancataldese, che ferma sul pari il Catania, indiscussa capolista del Girone I di Serie D. Il Trapani e il Licata si vedono costretti a rinviare le proprie gare, il Canicattì giocherà mercoledì 7 dicembre contro il Paternò. Sant'Agata e Ragusa conquistano due pareggi in campo esterno. Chiude la giornata il successo dell'Acireale (2-1) sul fanalino di coda Mariglianese.

Una Sancataldese convincente

Da quando è arrivato in panchina Infantino, la Sancataldese ha cambiato pelle, dimostrandosi un osso duro per tutti. Si chiude sul risultato di 1 a 1 il match contro il Catania. Al Valentino Mazzola di San Cataldo i padroni di casa, in striscia positiva da sette partite, trovano per primi il vantaggio e imbrigliano la squadra di mister Giovanni Ferraro, costringendola ad inseguire per la prima volta in questo campionato.

Il risultato si sblocca dopo appena 8 minuti. Rapisarda perde palla in area su pressing dei padroni di casa. Apostolos serve Zerbo e l'attaccante palermitano classe 1994 con il mancino non lascia scampo a Bethers. Il Catania non ci sta e va subito a caccia del pari: al 12’ Vitale tenta un destro al volo che si spegne a lato, poi al 19’ Lodi su punizione da sinistra mette in mezzo un pallone sul quale Dolenti si fionda in presa alta. Al 23’ arriva la rete dell’1 a 1: angolo da sinistra, Rapisarda vuole farsi perdonare l'errore in avvio e stacca di testa, ma  colpisce la traversa, ci riprova e nuovamente la palla viene respinta finché Somma ribadisce in rete, nonostante il tentativo in extremis di Dolenti che respinge oltre la linea di porta. Alla mezzora ancora Rapisarda va vicino alla rete, deviando sul secondo palo un corner da destra senza però trovare lo specchio.

La prima occasione della ripresa la crea Chiarella, subentrato dalla panchina: al 20’ prova un sinistro a giro dal limite, che trova Dolenti ben piazzato a bloccare la sfera. Al 26’ la Sancataldese risponde con una punizione di Zerbo, il suo mancino non gira a sufficienza e si spegne sul fondo, alla destra della porta di Bethers. Passano cinque minuti e D’Agosto piazza un cross da sinistra, Garzia prova la conclusione a scavalcare il portiere ma la palla non si alza abbastanza e l’estremo difensore etneo non ha problemi. Nel finale Maltese stacca bene in area su punizione di Baglione, ma la sfera si spegne a lato senza inquadrare la porta. Ultimo squillo del match una conclusione di Chianello che calcia lontano dai pali difesi da Dolenti.

Il Sant'Agata sotto di due gol, ma recupera

Il Cittanova prova a scappare, ma il Sant’Agata riesce a fermarlo grazie ad una grande reazione di gruppo. Termina 2-2 il match del Morreale-Proto tra i giallorossi di Fanello e la compagine siciliana allenata da Vanzetto. Due realtà separate da tanti punti in classifica, ma accomunate dal medesimo stato di grazia. Pronti, via e il Cittanova passa. Giannaula cade in area e dal dischetto Crucitti trasforma. Un episodio che galvanizza gli uomini di Fanello: al 17’ è Crucitti ad innescare il diagonale di Giannaula per il gol del raddoppio. La reazione del Sant’Agata arriva al 20’: penalty per gli ospiti, ma Bonfiglio si fa ipnotizzare da Bruno. Per i messinesi potrebbe essere il colpo di grazia e invece, con perseveranza e lucidità, Cicirello e compagni tornano a tessere la tela del gioco e delle occasioni. Così, sul finire della prima frazione, Bonfiglio accorcia le distanze, di nuovo su calcio di rigore, riaprendo la partita. La rimonta ospite si concretizza nella ripresa, ed esattamente al minuto 25, quando ancora il numero dieci biancazzurro buca la porta difesa da Bruno per il pareggio definitivo. Sul finale, le proteste del Cittanova per un presunto calcio di rigore non concesso a seguito dell’atterramento in area di Giannaula.

Castrovillari-Ragusa a reti inviolate

Finisce a reti inviolate il match fra Castrovillari e Ragusa. All'inizio del secondo tempo la compagine iblea ha due occasioni per segnare. Prova anche il Castrovillari ad impensierire Busà, ma senza esito. Ottima prestazione di entrambe le difese. Un punto a testa che non cambia la classifica di entrambe.

I risultati

SERIE D - GIRONE I - 14^ GIORNATA - 4/12
Acireale - Mariglianese 2-1
Castrovillari - Ragusa 0-0
Cittanova - Sant’Agata 2-2
Lamezia - Locri 1-3
Real Aversa - Vibonese 1-0
Sancataldese - Catania 1-1
S. Maria Cilento - Licata rinviata
Trapani - San Luca rinviata
Canicattì - Paternò mercoledì 7/12

Classifica

Catania 36 punti
Locri 25
Sant’Agata, Lamezia, Vibonese 22
Ragusa 21
Licata, Castrovillari 19
Real Aversa, Trapani 18
San Luca 16
Acireale, Canicattì 15
S. Maria Cilento, Sancataldese 14
Cittanova, Paternò 13
Mariglianese 3

Trapani due partite in meno
Paternò, Mariglianese, Canicattì, Lamezia, Licata, Real Aversa, San Luca, S. Maria Cilento
Real Aversa un punto di penalizzazione

Prossimo turno

15^ GIORNATA - 4/12
Catania - Real Aversa
Cittanova - Castrovillari
Licata - Trapani
Locri - Acireale
Mariglianese - Sancataldese
Paternò - Lamezia Terme
San Luca - Ragusa
Sant'Agata - Canicattì
Vibonese - S. Maria Cilento

 

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X