stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca «Gestivano un giro di droga», in tre nei guai a Caltanissetta
PROCURA

«Gestivano un giro di droga», in tre nei guai a Caltanissetta

di
L’indagine ha preso le mosse da una costola del dossier Cobra due e per qualche posizione si è proceduto separatamente, un altro era invece minorenne

CALTANISSETTA. La droga, in un linguaggio in codice, veniva indicata nei modi più svariati. Ora come cibo, altre come oggetti vari o animali. Ed è nel vortice di questa inchiesta antidroga che sono finiti. Legata in qualche modo alla maxi operazione ribattezzata "Cobra due". Indagine, la successiva, curata dal sostituto procuratore Santo Di Stefano che ha acceso i riflettori su una presunta organizzazione di trafficanti di stupefacenti. Attorno alla quale avrebbero gravitato sospetti pusher. Nella fase embrionale gli inquirenti, infatti, hanno ipotizzato l'esistenza di una rete organizzata che movimentava partite di stupefacenti.

E tra arresti, scattati un paio di anni fa sull'onda delle indagini condotte dalla Squadra mobile e iscrizioni nel registro delle notizie di reato, sono stati oltre una decina i coinvolti. Ma poi, in una ulteriore propaggine, altre posizione sono passate per una differenziazione. E per tre di loro è successivamente scattata l'imputazione. Sono il venticinquenne Salvatore C. (assistito dagli avvocati Walter Tesauro ed Alberto Fiore), il trentanovenne Marcello T. (difeso dagli avvocati Boris Pastorello ed Alberto Salpietro) e il trentunenne Michele Claudio M. (assistito dall'avvocato Michele Ambra).

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X