stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, confiscati oltre 5 milioni al boss di Niscemi
TRIBUNALE

Mafia, confiscati oltre 5 milioni al boss di Niscemi

NISCEMI. Beni per 5,3  milioni sono stati confiscati al boss mafioso di Niscemi  Giuseppe Amedeo Arcerito. Il provvedimento è stato emesso dal  Tribunale di Caltanissetta ed è stato eseguito da Polizia e Guardia di finanza.     Il decreto di confisca riguarda gli stessi beni oggetto di  sequestro due anni fa nei confronti del boss conosciuto anche  con i nomignoli «u lumiaru» o «u dutturi», e altri beni  formalmente intestati ai parenti Calogero La Rosa e Rosaria  Arcerito, cognato e sorella del boss.     Nello specifico si tratta di un fabbricato e un terreno a  Niscemi, in contrada Ulmo; un'Audi A4 Avant; un rimorchio  agricolo e due trattori; un conto corrente bancario. Tutti  questi beni erano stati sottoposti a sequestro nel gennaio 2013.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X