stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Agem di Caltanissetta, l’ex «capo» si rivolge alla procura
CRAC FINANZIARIO

Agem di Caltanissetta, l’ex «capo» si rivolge alla procura

di

CALTANISSETTA. Nuovo atto in procura per il caso Agem. Legato al maxi fallimento della società grafica da venti milioni d'euro fondata dall'editore e giornalista Enrico Morelli. Proprio mentre la stessa azienda sta per passare in gestione alla «Grafiche Campo» di Alcamo. E intanto lo stesso ex amministratore ha spiegato che «il gruppo Bnp Paribas, che detiene il credito Bnl, ammette in una lettera alla Banca d'Italia di aver provocato il dissesto del gruppo Morelli editore».

Da qui la richiesta d'intervento alla procura. E già il lontano 22 maggio del 2008 la stessa Agem ha denunciato l'istituto di credito, allora da pochi mesi passato in mani francesi, per anatocismo ed usura e il procedimento che ne è derivato è in calendario per ottobre prossimo in Corte d'Appello.

«Sul comportamento anomalo della banca - ha chiarito lo stesso ex amministratore - indaga da quattro anni anche la Banca d'Italia sulla base di un esposto. Con una lettera del 15 dicembre scorso la Bnp Paribas, società controllante della Bnl, ha ammesso l'errore di non aver segnalato nel maggio del 2008 alla Centrale rischi, la banca dati che regola gli affidamenti del sistema bancario, la contestazione del credito vantato verso l'Agem».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X