stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Niscemi, stop agli interventi chirurgici in ospedale
SANITA'

Niscemi, stop agli interventi chirurgici in ospedale

di
Il sindaco Francesco La Rosa chiede aiuto alla Regione, vertice con l’assessore Baldo Gucciardi prima che si scateni la protesta

NISCEMI. A rischio chiusura per carenza di anestesisti la divisione di chirurgia dell'ospedale Suor Cecilia Basarocco. Il sindaco Francesco La Rosa s'incontrerà domani con l'assessore regionale alla Salute Baldassare Gucciardi per cercare una soluzione alla lenta agonia a cui è costretto il presidio sanitario niscemese.

"Da una settimana - spiega il primo cittadino - nel nostro ospedale non si fanno interventi chirurgici. I pazienti vengono trasferiti in ambulanza al Vittorio Emanuele di Gela. In questo modo, i nostri ammalati sono sottoposti a un penoso calvario, quando invece potrebbero essere benissimo curati nella propria città. Continuando di questo passo, il Basarocco chiuderà per… inedia"

. La Rosa attribuisce l'inoperatività della Chirurgia all'insufficienza degli anestesisti. "Ne erano rimasti in servizio solo due - aggiunge il sindaco - Ma ora l'anestesista Roberto Caruso è andato in pensione, col risultato che in servizio si trova soltanto il dottore Evola che da solo non può assicurare nessun intervento. Dopo aver consultato il manager dell'Asp, che mi ha allargato le braccia per mancanza di risorse, ho deciso di rivolgermi direttamente all'assessore Gucciardi, che incontrerò lunedì a Palermo".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X