stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cuffaro a Gela per presentare libro, folla di curiosi: umanizzare carceri
TEATRO ESCHILO

Cuffaro a Gela per presentare libro, folla di curiosi: umanizzare carceri

GELA.  Grande folla di curiosi ed ex Udc, stamani al tetro Eschilo di Gela, per la presentazione del libro "L'Uomo è un mendicante che crede di essere un re", scritto in carcere dall'ex presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro. "Sino a quando lo Stato non riesce a capire che il carcere non contiene dei corpi ma dentro ci sono delle anime - ha detto Cuffaro - io credo che sarà difficile risolvere il problema di umanizzare le nostre carceri e sono perciò convinto che la politica non farà nulla sino a quando questo grido di umanità non si alza dalla società".

"Questo mio libro - ha spiegato - ha il significato di sensibilizzare la società affinché lanci quel grido di umanità che possa essere raccolto dalla politica per rendere gli istituti di pena più vivibili e umani". "Io non mi sento vittima come non mi sento colpevole di aver favorito la mafia. Ho commesso tanti errori nella mia vita ma mai quello di favorire la mafia", ha aggiunto. "Non credo che ci sia stata una volontà specifica della magistratura di colpirmi. - ha concluso - Credo piuttosto che ci siano state delle condizioni attorno a me che mi hanno voluto dipingere diversamente da quello che sono. Se tornassi indietro, a questa mia scelta di stare con la gente non rinuncerei".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X