stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L’ospedale di Niscemi perde pure la Chirurgia
SANITA'

L’ospedale di Niscemi perde pure la Chirurgia

di
Il sindaco Francesco La Rosa lancia l’allarme: al Basarocco sono stati assegnati solo 4 posti letto per malati acuti e 16 posti letto all’Unità operativa di Medicina

NISCEMI. Ospedale "Suor Cecilia Basarocco" sempre più "scippato" dei servizi sanitari essenziali.  L'ultima riorganizzazione della rete ospedaliera dell'isola, deliberata a fine gennaio dalla Giunta di governo regionale, ha decretato la chiusura della Chirurgia, una delle due divisioni rimaste aperte dopo la soppressione dei reparti di pediatria e ostetricia.

In sostanza, al Basarocco vengono assegnati solo 4 posti letto per acuti e 16 posti letto destinati all'Unità operativa di Medicina. Degli altri 12 posti letto previsti per il nosocomio niscemese, 6 sono destinati alla lungodegenza e 6 alla riabilitazione.

Forte la delusione e il rammarico espressi dal sindaco Francesco La Rosa per i nuovi tagli. "Si è consumato - ha dichiarato il primo cittadino - l'ennesimo grave scippo ai danni del nostro ospedale, nonostante le promesse di potenziamento dei servizi sanitari ospedalieri assicurate ma non mantenute dalla Giunta regionale. Noi non ci rassegneremo a questo ulteriore ridimensionamento applicato alla sanità ospedaliera di Niscemi".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X