stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Non versò 50 euro all’Asp di Caltanissetta, medico condannato

di

CALTANISSETTA. Sconto di pena per un medico accusato di peculato. Imputazione scattata a suo carico per 50 euro non versati, a titolo di ticket, all’Asp nissena.

Ieri l’ortopedico originario di San Cataldo, Arcangelo Russo, ne è uscito ancora con l’affermazione di colpevolezza pur ottenendo una riduzione. Così da scendere dai due anni che gli sono stati comminati al termine del processo di primo grado, conclusosi il primo dicembre 2014, a un anno e 4 mesi rimediati ieri con il beneficio della pena sospesa.

È quanto ha deciso la corte d’Appello presieduta da Salvatore Cardinale (consiglieri i giudici Aldo De Negli e Giovanni Carlo Tomaselli), che ha accolto le richieste del sostituto procuratore generale Antonino Patti. Mentre, secondo il naturale gioco delle parti, i difensori - gli avvocati Giacomo Butera, Leo Mercurio e Grazia Volo - hanno sollecitato l’assoluzione del loro assistito.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X