DIA

Gela, "imprenditore vicino al clan Emanuello": confisca di beni per 25 milioni

di

GELA. Ammonta a 25 milioni di euro il patrimonio che la Dia di Caltanissetta ha confiscato a un imprenditore di Gela.

Nel mirino, il “tesoretto”, considerato in odor di mafia, di Sandro Missuto, 36 anni di Gela, ritenuto vicino al clan Emmanuello. Il provvedimento, è stato emesso dalla Corte di Appello di Caltanissetta.

I sigilli sono stati apposti a 2 imprese operanti nel settore della produzione, trasporto e fornitura di calcestruzzo, demolizione di edifici e sistemazione del terreno, nonché beni mobili ed immobili, tutti situati a Gela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X