stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca San Cataldo, ritrovata un'oca imbavagliata tra i rifiuti
IN UN CASSONETTO

San Cataldo, ritrovata un'oca imbavagliata tra i rifiuti

di

CALTANISSETTA.  Un altro triste ritrovamento effettuato dalla guardie ecozoofile della Lida, coordinate da Fabio Calì, che in via Stazione vicino all' ufficio delle Poste centrali di San Cataldo. All'interno di un cassonetto per i rifiuti un oca.

L' intervento è scaturito dalla segnalazione dei cittadini, in quanto il cassonetto provenivano strani rumori. I volontari guidati da Fabio Calì si sono quindi recati sul posto e dopo aver aperto il cassonetto hanno rinvenuto un sacchetto di plastica chiuso con un nodo e dopo averlo aperto hanno ritrovato l'oca. L'animale si presentava denutrito e disidratato a causa del forte caldo che in questo periodo si è abbattuto in territorio sancataldese.

"Abbiamo preso l' animale - dice Fabio Calì - lo abbiamo portato in campagna di un nostro volontario che possiede altre oche ed abbiamo potuto darle da mangiare e da bere. Adesso l' oca , gode di buona salute e si è ristabilita. Non capisco come alcune persone che si definiscono civili possano aver gettato questo povero animale tra i rifiuti chiuso in un sacchetto di plastica . Se non fossimo intervenuti in tempo l'autocompattatore della nettezza urbana avrebbe ucciso la povera bestiola in un modo straziante. Abbiamo avviato delle indagini per risalire agli autori di questo vile gesto contro un povero animale da cortile che non ha nessuna colpa.

Appena messa in sicurezza l' oca, siamo stati chiamati in via Forlanini, vicino l' ospedale "Maddalenna Raimondi" dove da diversi giorni era stato avvistato un esemplare di Beagle che zoppicava in maniera vistosa. I cittadini della zona avevano avvertito le forze dell' ordine e le autorità sanitarie, ma nessuno è andato in via Forlanini. Siamo andati noi abbiamo prelevato il Beagle e lo abbiamo fatto visitare da un veterinario. Durante la visita sono state effettuate delle lastre alle zampe posteriori del cane dove sono state riscontrate diverse fratture. Il cucciolo non è in condizioni di camminare correttamente e per tale motivo il cane lunedì verrà operato a spese della Lida - conclude Calì - noi siamo una associazione di volontari e nessuno ci ha mai aiutato nonostante ciò siamo sempre disponibili per aiutare gli animali".

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X