stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Guerra alle cicche a Mussomeli, sanzioni fino a tremila euro
L'ORDINANZA

Guerra alle cicche a Mussomeli, sanzioni fino a tremila euro

di

MUSSOMELI. L'Amministrazione comunale mussomelese dichiara guerra alle cicche di sigarette. E lo fa imponendo ai bar di posizionare davanti alle proprie attività commerciali dei posaceneri, minacciandoli, nel caso dovessero disattendere l' indicazione, di multe salatissime. Un intero paragrafo dell' ordinanza firmata venerdì dal sindaco Giuseppe Catania e che fissa per domani l' ingresso della raccolta differenziata è dedicato alla battaglia ingaggiata contro chi, incurante del pubblico decoro, abbandona sul selciato e con nonchalance il mozzicone di sigaretta.

Nel paragrafo dell' ordinanza firmata da Catania, si legge che viene ordinato «a tutti i titolari di attività aperte al pubblico di predisporre, all'ingresso del locale, l' installazione di apposito posacenere e provvedere al relativo svuotamento, al fine di evitare il deposito su strada delle cicche di sigarette».

Come detto, chi da domani non si adeguerà, rischia una multa piuttosto salata. Una contravvenzione fino a 250 euro potrebbe essere comminata al barista, mentre per chi dovesse essere beccato a lasciare sul selciato la sigaretta spenta rischia una sanzione dell' importo che va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 3 mila euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X