stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gela, abusiva la mansarda distrutta dal rogo in cui morì una donna
INDAGINI

Gela, abusiva la mansarda distrutta dal rogo in cui morì una donna

di

GELA. E' abusiva ma in attesa di condono edilizio da 12 anni, la mansarda teatro del rogo sfociato nella morte di Concetta Legname, casalinga trentanovenne coniugata e madre di un figlio.

La donna venne divorata dalle fiamme mentre cercava un inutile aiuto dalla finestra al quarto piano dell' immobile del rione Barracche. L' immobile di via Novara 49 è stato dichiarato inagibile.

Nessuno potrà utilizzarlo in queste condizioni. Per correre ai ripari, Orazio Marino, dirigente del settore Edilizia, ha ordinato al titolare di intervenire con sollecitudine per garantire tutti gli interventi necessari alla messa in sicurezza.

Sono questi i risultati della perizia avviata all' appartamento che ha visto impegnati anche il personale dei Vigili del Fuo co di Caltanissetta e Palermo, oltre alla scientifica della Polizia e ai tecnici del Comune, appunto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X