stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Operaio ruba all'Eni, arrestato in flagranza
CARABINIERI

Operaio ruba all'Eni, arrestato in flagranza

di

GELA. Rubava manicotti e attrezzature da lavoro tra le isole della fabbrica Eni di contrada Piana del Signore. Per questo motivo sono scattate le manette ai polsi di Angelo Iapichello di 58 anni.

L' uomo è chiamato a rispondere alle accuse di furto aggravato e ricettazione. Il verniciatore, che lavora per una impresa dell' indotto del colosso energetico del cane a sei zampe, è stato arrestato dai carabinieri della sezione radiomobile del locale reparto territoriale. I militari dell' Arma sono intervenuti grazie ad una segnalazione degli addetti alla sicurezza e al controllo della fabbrica. Al loro arrivo hanno bloccato Angelo Iapichello all' ingresso "A" della Raffineria. Il verniciatore di 58 anni aveva da poco concluso il turno di lavoro e si stava accingendo a tornare a casa. Nei pressi della sbarra di accesso, costantemente sorvegliata dai metronotte della società privata, è stato prontamente fermato. I carabinieri hanno trovato all' interno del portabagagli della sua autovettura 180 manicotti di ottone per un controvalore complessivo pari a 6 mila euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X