TRIBUNALE

Racket a Gela, il pm chiede due rinvii a giudizio

di

GELA. "Vanno rinviati a giudizio". La richiesta è stata formulata dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta nei confronti dell' ex collaboratore di giustizia Roberto Di Stefano e dello stiddaro Simone Nicastro. Sono accusati di aver chiesto la messa a posto all' imprenditore Fabrizio Russello, titolare di importanti aziende edili.

Spetterà al giudice dell' udienza preliminare del tribunale di Caltanissetta Marcello Testaqua tra decidere sulla richiesta. Sono due i casi finiti al centro delle indagini. Simone Nicastro, addirittura, avrebbe avvicinato l' imprenditore nei pressi di un bar nel centro storico. Così, sarebbe arrivata la richiesta di denaro, da destinare al gruppo degli stiddari.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X