stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Chiude il pronto soccorso a Niscemi, il sindaco sui social: "Continuiamo a lottare"
SANITA'

Chiude il pronto soccorso a Niscemi, il sindaco sui social: "Continuiamo a lottare"

di

NISCEMI. Tanto tuonò finché piovve. Come è stato più volte ventilato nei giorni scorsi dalle indiscrezioni filtrate dal nuovo piano di riordino della rete ospedaliera siciliana, finalmente si ha l' amara certezza: il pronto soccorso dell' ospedale "Suor Cecilia Basarocco" sarà soppresso. Al suo posto verrà istituito un Pte (Punto territoriale di emergenza), dotato di un' ambulanza medicalizzata per trasportare i malati che abbisognano di un ricovero urgente presso il presidio ospedaliero attrezzato più vicino.
A dare la notizia è stato lo stesso direttore generale dell' Asp n. 2 di Caltanissetta, Carmelo Iacono, il quale nell' illustrare il nuovo piano sanitario provinciale ha precisato: «Gli ospedali di Mazzarino e Niscemi non hanno avuto la previsione di un pronto soccorso strutturato. È in fase di interlocuzione avanzata la nostra richiesta per riavere il modello proposto nell' atto aziendale articolato (per ciascuno dei due ospedali) in 14 posti letto di medicina, 6 posti di chirurgia, 6 di Riabilitazione e 6 di Lungodegenza».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X