stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gela, il convento chiuso per "mancanza di vocazioni" diventa dormitorio
DOMANI L'INAUGURAZIONE

Gela, il convento chiuso per "mancanza di vocazioni" diventa dormitorio

di
convento frati agostiniani, Gela, Caltanissetta, Cronaca
Il convento dei padri agostiniani a Gela

GELA. Venti posti letto da destinare a dormitorio. L’ex convento dei padri agostiniani, situato in piazza Sant’Agostino a Gela, a due passi dalla Piccola Casa della Misericordia, dopo aver chiuso i battenti un paio di mesi fa per mancanza di vocazioni, si trasforma in mensa e dormitorio da destinare alle famiglie indigenti della città.

In pochi giorni, una squadra di volontari, composta da artigiani, muratori, imbianchini, ha effettuato tutti i lavori necessari per rendere il convento adeguato alle esigenze al quale è stato destinato. L’inaugurazione è prevista per domani. Ad occuparsi della gestione del dormitorio, che sarà collocato al primo piano del convento, sarà don Pasqualino Di Dio.

Sarà il vescovo, monsignor Rosario Gisana, a benedire la struttura, che oltre a diventare un dormitorio sarà anche un Centro di Spiritualità nazionale della Misericordia per esercizi spirituali, giovani e famiglie che vogliono fare delle esperienza di preghiera e volontariato presso la Piccola Casa della Misericordia. Il Santo Padre Francesco ha fatto pervenire per l'occasione il suo messaggio e la benedizione autografa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X